22 Feb 2017

NEWSLETTER N.1 SYRIO

N.1 FEBBR 2017NEWS SYRIO

La depressione in gravidanza colpisce anche i padri. L’équipe di ricerca guidata da Lisa Underwood dell’Università di Auckland (Nuova Zelanda) ha già pubblicato diversi  studi sulla depressione delle madri, ma questa è la prima volta che affronta il problema da questo punto di vista.  Lo studio  pubblicato su JAMA Psychiatry ha indagato sulla presenza di sintomi della depressione prima della gravidanza e nel post-partum in un gruppo di 3.523 maschi, di età media 33 anni, che hanno effettuato un’intervista con i ricercatori neozelandesi mentre la compagna si trovava al terzo trimestre di gravidanza, ripetendola poi a distanza di 9 mesi dalla nascita del bambino. Dalla ricerca emerge che il 2,3% dei padri presentavano sintomi depressivi importanti in epoca pre-concepimento e che il 4,3% era portatore di  una sintomatologia depressiva di rilievo a 9 mesi dalla nascita. Nel corso della gravidanza, la presenza di gravi sintomi di depressione tra i maschi era correlata con lo stress e con una condizione di salute precaria; nel post-partum la depressione dei padri era invece associata  allo stress patito durante la gravidanza , con l’eventuale rottura della relazione con la madre, con la presenza di problemi di salute, con il fatto di essere disoccupato o di avere una storia di depressione alle spalle. Per approfondimento http://jamanetwork.com/journals/jamapsychiatry/fullarticle/2601411

Fertilità della donna.  Lavori  faticosi associati ad una  diminuzione del numero e della qualità degli ovociti. Da uno studio  pubblicato su BMJ – Occupational & Environmental Medicine, si rileva che  un’attività lavorativa faticosa (mansioni come il sollevamento di carichi pesanti e i turni notturni) è associata ad una scarsa qualità degli ovociti. Gli autori dell’articolo, prima firmataria Lidia Minguez-Alarcón, del Department of Environmental Health alla Harvard TH Chan School of Public Health di Boston, Massachusetts, hanno esaminato gli indicatori di riserva ovarica, il numero di ovociti e i livelli di ormone follicolo stimolante (FSH), in 473 donne seguite presso una clinica della fertilità .Per approfondimento consultare il LINK http://www.microsofttranslator.com/BV.aspx?ref=IE8Activity&a=http%3A%2F%2Foem.bmj.com%2Fcontent%2Fearly%2F2017%2F01%2F04%2Foemed-2016-103953

 

News di politica socio-sanitaria

 

I giovani evitano la gravidanza, ma non le malattie –  CENSIS  rapporto sulla sessualità dei “millenials, 2017. Il Censis ha presentato nel febbraio 2017  un rapporto sulla sessualità dei “millenials*”: molto attenti ad evitare figli indesiderati, ma sanno poco e nutrono convinzioni errate circa le malattie sessualmente trasmesse –  A 17,1 anni i primi rapporti sessuali completi, il 92,9% sta sempre attento per evitare gravidanze, il 74,5% si protegge dalle infezioni sessualmente trasmesse, il 70,7% usa il profilattico, ma il 17,6% è convinto di proteggersi dalle malattie usando la pillola anticoncezionale. Per il 73% la vaccinazione contro l’Hpv è utile anche per i maschi, due su tre di coloro che conoscono l’Hpv sanno della possibilità di vaccinarsi per prevenire una patologia che può provocare tumori. Inoltre sì alla contraccezione, ma con qualche confusione; Importante il ruolo dei media nell’informazione, poi viene la scuola;

Per approfondimenti http://www.censis.it/7?shadow_comunicato_stampa=121097

 

*  I Millennials sono la generazione di utenti (denominata anche Generazione Y) nati tra il 1980 ed il 2000, i quali attualmente si trovano nella fascia d’età  tra i 15-35 anni.

Papilloma virus (Hpv): nelle ragazze copertura vaccinale al di sotto della soglia ottimale prevista dal Pnpv (Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale)

Il Il Ministero della Salute di recente ha reso noti i dati  al 31 dicembre 2015 in  merito alla copertura nazionali e regionali per la vaccinazione HPV nella popolazione femminile. Di seguito i punti salienti: – i dati 2015 mostrano un leggero decremento nell’ultimo anno, rilevabile dal confronto con  quelli del 2014 della corte 2000 (1 dose, 75,2%, ciclo completo 70,8%) e le rilevazioni 2015 della corte 2001 (1 dose, 73,1%, ciclo completo 70%)
– in dettaglio, i dati relativi alle coorti più vecchie (1997-2001) per le quali l’offerta vaccinale si mantiene gratuita in quasi tutte le Regioni fino -al compimento del diciottesimo anno, si attestano su una copertura del 73-76% per almeno una dose di vaccino e del 70-72% per ciclo completo; circa il 4% delle ragazze di ogni coorte ha iniziato ma non completato il ciclo vaccinale -la copertura di ogni coorte continua ad essere monitorata annualmente e si nota un graduale aumento, proprio per effetto del recupero di ragazze vaccinate in ritardo -i dati evidenziano un’ampia variabilità delle coperture vaccinali tra le Regioni/PP.AA. per tutte le coorti: 37-87% per la coorte 1998, 37-84% per la coorte 2001. Interventi specifici sarebbero necessari in specifici contesti geografici -la copertura vaccinale media per HPV nelle ragazze è discreta se si confrontano i dati con altre nazioni europee, ma ben al di sotto della soglia ottimale prevista dal Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale (95%). “La vaccinazione HPV” ricorda il Ministero della Salute “è offerta gratuitamente e attivamente alle bambine nel dodicesimo anno di vita (undici anni compiuti) in tutte le Regioni italiane dal 2007/2008. Alcune Regioni hanno esteso l’offerta attiva della vaccinazione a ragazze di altre fasce di età. Le Regioni Emilia-Romagna e Friuli Venezia Giulia offrono il vaccino anche agli individui, maschi e femmine, HIV positivi. Alcune regioni, inoltre, hanno recentemente esteso la vaccinazione HPV ai maschi nel dodicesimo anno di vita (Sicilia, Puglia; altre, come Liguria, Friuli Venezia Giulia e Veneto offrono il vaccino a partire dalla corte 2004). Nel nuovo Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-2019 e nei nuovi LEA (di cui è attesa la pubblicazione in Gazzetta ufficiale) la vaccinazione gratuita nel corso del dodicesimo anno di età è prevista anche per i maschi; l’offerta attiva, tuttavia, potrebbe raggiungere la piena operatività nel corso del 2018.  Per approfondimento consultare il seguente link http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_tavole_27_allegati_iitemAllegati_0_fileAllegati_itemFile_0_file.pdf

Allattamento al seno. Nuovo provvedimento ministro Madia: “Le PA non devono ostacolare le esigenze delle mamme”.

Successivamente al caso della neomamma allontanata dalle Poste perché stava allattando ed alle conseguenti reazioni e polemiche, il Ministro Madia ha inviato a tutte  le pubbliche amministrazioni una direttiva ministeriale affinché “assumano  azioni positive, comportamenti collaborativi o comunque non ostacolino le esigenze di allattamento. Per approfondimento consultare la sentenza al link  http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato4675281.pdf

 

 

Maternità surrogata. Sentenza della corte europea dei diritti dell’uomo: “figli possono essere riconosciuti come propri solo se c’è legame biologico con i due aspiranti genitori”

I giudici europei  condividono la posizione delle autorità italiane che avevano  negato ad una coppia sposata  di registrare un bambino ottenuto da una ”madre surrogata” russa, senza alcun legame biologico con la coppia stessa. La Corte giudica che la relazione tra i ricorrenti e il bambino non rientra nell”ambito della vita familiare. La Corte di Strasburgo ritiene quindi legittimo “il desiderio delle autorità italiane di riaffermare l’esclusivo diritto dello Stato di riconoscere una relazione genitori-figli solo in presenza di un legame genetico o di un’adozione legale”. Per approfondimento consultare la sentenza al link  http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato5432850.pdf

Bambini in auto: nuove regole per i seggiolini. Dal 2017, in auto, i bambini di altezza inferiore a 125 cm devono viaggiare in un apposito rialzo, con schienale, che consenta una migliore disposizione della cintura sulle spalle e sul torace: è questa la principale novità della normativa ECE R44/04, introdotta a gennaio 2017. Disposizione che si aggiunge con quanto decretato nell’art. 172 del Codice della Strada, in cui si afferma che “i bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato”. In accordo con quanto previsto dalla normativa ECE R129 la vendita dei rialzi senza schienale per i bimbi sotto i 125 cm sarà consentita sino all’estate. Per maggiori informazioni leggi le informazioni sul portale della sicurezza stradale a cura dell’Associazione sostenitori ed amici della polizia stradale.  http://www.asaps.it/57706-_seggiolini_per_bambini__le_novita_del_2017_.html

7° febbraio 2017 – 1ª Giornata nazionale contro il bullismo e  il cyberbullismo a scuola promossa dal MIUR Nell’ambito del Safer Internet Day 2017 (#SID2017) “Be the change: unite for a better internet –  lo slogan del Safer Internet Day 2017 (#SID2017)- si celebra  la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea che, giunta alla sua XIV edizione, quest’anno si celebra in contemporanea in oltre 100 Paesi per far riflettere le ragazze e i ragazzi non solo sull’uso consapevole della Rete, ma anche sul ruolo attivo e responsabile di ciascuna e ciascuno nella realizzazione di Internet come luogo positivo e sicuro.  Pertanto il giorno 7 febbraio è stata celebrata la prima Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola dal titolo “Un Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo”,  un’iniziativa lanciata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito del Piano nazionale per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo a scuola.    Per approfondimenti consultare il sito del MIUR  http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs040217

News dalla professione

INPS, visite fiscali e malattia 2017: le nuove regole per dipendenti pubblici e privati. Un polo unico della medicina fiscale in capo all’Inps, si occuperà sia degli statali e sia dei privati. Nel decreto Madia sarà sancita tale novità,  al fine di consolidare l’efficacia degli accertamenti con verifiche mirate. Dovrebbero inoltre essere armonizzate le fasce orarie di reperibilità. Ecco perché già la delega Madia, da cui discende il decreto in arrivo per metà febbraio, ha previsto un cambio. Risorse e competenze saranno spostate all’Inps. Le fasce orarie di reperibilità, in cui farsi trovare a casa, dovranno essere armonizzate (attualmente le ore giornaliere sono 4 per il privato e 7 per il pubblico). L’obiettivo è quello di controlli mirati ed efficaci, tentando di massimizzare il ‘tasso di rendimento’ delle visite. Ma non saranno questi i soli cambiamenti, si cercherà di rendere tutta la materia più ordinata così da rendere il controllo più agevole. Ad esempio, con i rinnovi contrattuali, si potrebbe intervenire su alcune modalità di fruizione dei permessi, come quelli della legge 104 del 1992, rivedendo le regole sui preavvisi. Per approfondimenti http://it.ibtimes.com/inps-visite-fiscali-e-malattia-2017-le-nuove-regole-dipendenti-pubblici-e-privati-1480451

 

 

SYRIO –  PROSSIMI CORSI DI FORMAZIONE –   –

MESI  MAGGIO- GIUGNO in calendario  2017

18 – 19 maggio 2017   –  ALIMENTAZIONE COMPLEMENTARE docente MARINA LISA  –      PROGRAMMA  http://www.syrio.org/alimentazione-complementare/  richiesti crediti ECM – AGENAS

15-16 GIUGNO 2017  –-   L’ASSISTENZA ALLA GRAVIDANZA FISIOLOGICA – corso avanzato  docente MARINA LISA  –    PROGRAMMA  http://www.syrio.org/assistenza-alla-gravidanza-corso-avanzato/  richiesti crediti ECM – AGENAS

 

28-30 GIUGNO 2017   CORSI DI ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA (CAN) – CORSO PRATICO – GIUGNO 2017  –-  PROGRAMMA   http://www.syrio.org/i-corso-di-accompagnamento-alla-nascita-can-corso-pratico/   richiesti crediti ECM – AGENAS

 

 

Syrio   –     offerta formativa   per ostetriche interessate ad intraprendere la libera professione  ANNO 2017

STAGE SETTIMANALE  PRESSO STUDIO OSTETRICO GESTITO DA LIBERA PROFESSIONISTA  OSTETRICA, con consolidata esperienza Via Gioberti 24 – 10128 Torino

Formatore – MARINA LISA curriculum  http://www.syrio.org/chi-siamo/marina-lisa/

Per informazioni scrivere al seguente indirizzo email –  syriosegreteria@gmail.com